Editoriali

Occhi e testa puntati al Palermo

Facile essere distratti in questo periodo. Aprile è notoriamente un mese caldissimo per il calcio nostrano perchè polemiche sterili e voci di mercato la fanno da padrona. La Juve ha 6 punti di vantaggio sul Napoli e il ricordo di quanto avvenne nel 2000 aumenterà la concentrazione dei bianconeri. Nulla è stato ancora fatto ed ecco perchè dopo la fondamentale vittoria di San Siro arriva l’altrettanto importante sfida contro il Palermo. Si parla tanto di Bonucci, Pogba, Berardi, Isco e Cavani, c’è il caos Higuain sollevato ad arte ma Allegri, che è una vecchia volpe, sa che il quinto scudetto consecutivo è a un passo e non saranno alcune voci a rovinare l’avvicinamento al grande sogno di questa stagione: la seconda doppietta consecutiva campionato-Coppa Italia mai riuscita a nessuno. Per non parlare della incredibile rimonta scudetto fatta dai bianconeri che, a novembre, sembravano tagliati fuori pure da un posto Champions. Senza il pareggio di Bologna staremmo parlando della più straordinaria striscia di vittorie consecutive mai compiuta da una squadra italiana. Ecco perchè non ci si può distrarre e rovinare una stagione che solo la sfida sfortunata di Monaco ha reso un po’ amara. Forza ragazzi, la storia e la leggenda sono dietro l’angolo.