Senza categoria

Bojinov: “È fatta, la Juve ha preso un mio compagno di squadra per giugno”

Valeri Bojinov, protagonista con una doppietta del primo Crotone-Juventus, annuncia: “Credo che i bianconeri abbiano chiuso per Milenkovic”.

E’ stato il grande protagonista dell’unico precedente allo ‘Scida’ con una doppietta ovvio quindi che, alla vigilia del primo Crotone-Juventus in Serie A, Valeri Bojinov non possa restare indifferente.

“Fu pazzesco, emozionante, bellissimo. Migliaia di persone fuori dal nostro hotel, un entusiasmo che non dimentico. Ci allenava Deschamps, segnai l’1-0 su assist di Zalayeta, nel secondo credo me la diede Balzaretti. Una gran giornata. A restarmi impressa fu la gioia negli occhi della gente nel vedere la Juve, non tanto il 3-0 per noi”, ricorda l’attaccante bulgaro intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’.

Quindi l’ex bianconero spiega il suo rapporto con alcuni dei giocatori che hanno fatto la storia della Juventus: “Nedved per me è stato come un fratello. Ho passato un anno in camera con lui, non immaginavo diventasse vicepresidente anche perché pensavo che non smettesse di giocare visto che si allenava tre volte al giorno. Una volta siamo andati in vacanza d’inverno insieme, avevamo un appuntamento, lui non arriva e mi dice “Scusami, ero ad allenarmi”.

Buffon sarà leggenda sempre. Lo volevano almeno cinque squadre quando la Juve scese in B, credo anche il Chelsea, ma lui rimase. Una volta mi disse: “Valeri, alla Juve è difficile restare ma è ancor più difficile tornare quando te ne vai”. Lui è rimasto. Io poi no..”.

Oggi infatti Bojinov gioca nel Partizan da dove potrebbe arrivare in bianconero il giovane difensore Nikola Milenkovic: “Credo manchi solo l’ufficialità, credo sia praticamente fatto per giugno. E’ un difensore veramente valido.

Nei ritiri lui dorme in camera con me. Il primo giorno arriva e lo scopro disordinatissimo, lo prendo da parte e gli dico: “Non vorrai mica andare da Buffon senza diventare ordinato vero? La Juventus è la Juventus”. Mi fa mille domande sui bianconeri, abbiamo visto anche l’ultimo Juve-Milan insieme”.